Cristina Donà | TREGUA 1997/2017 STELLE BUONE

0

Cristina Donà | TREGUA 1997/2017 STELLE BUONE

 

C-donà_Cover_previewAlbum: TREGUA 1997/2017 STELLE BUONE

Band: Cristina Donà

Etichetta e distribuzione: Believe

Anno: 2017

 

Cristina Donà ripresenta un album bellissimo! 

A vent’anni di distanza dall’uscita di TREGUA, suo primo album, prodotto da un ancora ribelle Manuel Agnelli, lo ripropone al pubblico in una chiave speciale e molto particolare, arrangiato, visto e vissuto, attraverso gli occhi, le orecchie e il cuore di alcune delle proposte più interessanti della nuova musica italiana.

Tiene per sé soltanto un brano, Stelle Buone, che poi è la track che dà il titolo al nuovo album: TREGUA 1997/2017 STELLE BUONE.

È un disco stupendo, 

pieno di evocazioni, di voci e suoni provenienti da lontano e da vicino allo stesso tempo, da mani e da gambe che toccano e corrono lontano, che si allungano e ascoltano, è pieno di corpi diversi, accomunati da un cuore soltanto, come gemelli siamesi, e il tutto gira intorno ad una voce, quella di Cristina, sfumata dalle altre, ma sempre e solo unica e profonda, distinguibile tra mille, forte e decisa, dolce e amara, fragile e dura, leggera e pesante, come l’amore.

Ho preferito non ascoltare

l’album originale per non raccontare un confronto che non avrebbe comunque senso fare.

Queste le stelle buone

che hanno accompagnato Cristina in questo splendido viaggio sonoro.

Io e la Tigre

Birthh

Sara Loreni

Chiara Vidonis

Simona Norato

Blindur

Zois

Il Geometra Mangoni

La Rappresentante di Lista

Sherpa

Indubbiamente uno dei dischi più belli, originali e freschi di questo 2017, e pensare che è stato scritto ben 20 anni fa.

Print Friendly, PDF & Email
condividi:

Autore

Andrea Palazzi

"Il passato è presente in ogni futuro". Andrea Palazzi scrive quello che i suoi occhi osservano e quello che la sua epidermide del cuore assorbe. Nelle sue recensioni traspare la continua ricerca tra l'esatta posizione delle cose e la loro giusta dimensione. Per lui l'arte è l'interazione emotiva tra chi crea e chi osserva.

Lascia un Commento

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie. Più info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Chiudi