Fight club. La prima regola

0

Dal romanzo, al cinema, al teatro. Fight Club approda al Teatro Trastevere con il nuovo spettacolo delle Cattive Compagnie ispirato al testo di Chuck Palahniuk.

Fight club – La prima regola

Regia: Leonardo Buttaroni

Con: Diego Migeni, Cecilia Cinardi, Alessandro Di Somma , Marco Zordan, Yaser Mohamed, Matteo Fasanella, Leonardo Buttaroni

Scenografia: Paolo Carbone

Musiche originali: Filarco

dal 4 al 23 marzo 2014 – h.21.00, dom. h 18.00

Teatro Trastevere, Roma

Buio. La voce che invita gli spettatori a spegnere il telefono cellulare si dilunga in maniera insolita. L’elenco degli apparecchi da disattivare è assai più lungo e dettagliato di un comune annuncio pre-spettacolo. Non è la voce di una maschera. A raccomandarsi in modo cortese ma determinato è proprio lui, Tyler Durden.

Lascia ch’io pianga, recita l’aria di Handel sulle cui note si compone il primo quadro. Piangere per liberarsi, per tornare a riposare. Il dolore come cura omeopatica al dolore.

Il romanzo di Chuck Palahniuk arriva a teatro carico di un orizzonte iconografico ormai sedimentato negli occhi degli spettatori che hanno amato il film di David Fincher. Ma quelle parole e quei personaggi possono tornare a vivere in corpi diversi. Basta per un attimo dimenticare Brad Pitt, dimenticare Edward Norton per accogliere nell’immaginazione un nuovo Tyler Durden.

La sfida delle Cattive Compagnie è ardita, ma la versione teatrale sfrutta in maniera interessante gli strumenti che caratterizzano lo spettacolo dal vivo.

Gli spettatori prendono, in qualche modo, parte ai gruppi di sostegno al fianco dei personaggi, anche a loro è rivolto l’invito ad abbracciarsi, a piangere. La quarta parete cade, i discorsi occhi negli occhi persuadono e spaventano.

In assenza del montaggio cinematografico sta all’attore ricreare la frantumazione del testo passando agilmente da una situazione all’altra, alternando dialogo e narrazione.

Il sangue non si vede, i combattimenti sono coreografati, ma il realismo di una recitazione quasi cinematografica arriva a farne immaginare l’odore.

Quello delle Cattive Compagnie è uno spettacolo coraggioso, ricco di spunti e ben interpretato. Il giudizio definitivo può restare in parte in sospeso, del resto la prima regola del Fight Club è…

Print Friendly, PDF & Email
condividi:

Autore

Lascia un Commento

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie. Più info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Chiudi