Mike Giant: Frisco Babes Print Show

0

La Mondo Bizzarro Gallery, in collaborazione con lo studio romano di tatuaggi Santa Sangre, ha ospitato, fino allo scorso 9 gennaio, un’esposizione di poster e di stampe che portano la firma di Mike Giant, noto illustratore e tatuatore statunitense. L’artista americano, peso massimo della street art e dell’underground a stelle e strisce, ha selezionato cinquanta delle sue produzioni, che ruotano attorno ad un unico filo conduttore: la figura femminile audace, ammiccante e prorompente, perfetta rappresentazione della femme fatale metropolitana.

Titolo: Frisco Babes Print Show

Artista: Mike Giant

Luogo: Mondo Bizzarro Gallery, via degli Equi 18/a – Santa Sangre Tattoo, via dei Latini 34

dal 7 dicembre 2013 al 9 gennaio 2014

«Prima di tutto sono un vecchio hipster e mi sta bene. E dopo aver scritto graffiti per vent’anni, spero che questo movimento non finisca mai». Un vecchio hipster, così ama definirsi Mike Giant, affermato graffitista, tatuatore e illustratore statunitense, rappresentante di punta del movimento underground della San Francisco anni ’90.

Nato in Upstate New York, Giant si trasferisce da bambino ad Albuquerque, New Mexico, iscrivendosi più tardi alla facoltà di architettura, senza mai laurearsi. Nel 1993 comincia a lavorare come disegnatore di grafiche presso la Think Skateboards a San Francisco. Lì svilupperà il proprio stile artistico, diventando figura di vertice nell’ambito della street art. Dapprima noto principalmente per i suoi graffiti, riconoscibili dall’uso di lettere massicce, nel corso dell’ultimo decennio si è fatto conoscere a livello internazionale anche per il suo lavoro di tatuatore. Mike Giant ha lavorato accanto a veri e propri pesi massimi del mondo del tattoo, spostandosi tra San Francisco, San Jose e New York.

La Galleria Mondo Bizzarro in collaborazione con lo studio romano di tatuaggi Santa Sangre, nel cuore del quartiere San Lorenzo, ha ospitato, fino allo scorso 9 gennaio, alcuni dei disegni e delle illustrazioni dell’artista americano. Oltre cinquanta pezzi, tra poster e stampe, a tiratura limitata, hanno invaso le pareti dei due locali. La specialità di Mike Giant sono i disegni in bianco nero: tratto secco e deciso per uno stile marcato e inconfondibile. Pelle, muri o carta, qualunque sia il materiale da riempire, le influenze sull’artista americano non lasciano alcun dubbio: arte popolare messicana, l’old school dei tattoo e l’illustrazione di matrice giapponese. L’estrema precisione delle sue grafiche lo ha reso noto a livello internazionale, non solo per i graffiti e per i tatuaggi, ma anche e, in alcuni casi, soprattutto, per i suoi famosissimi skateboard.

Per quest’eccezionale esposizione alla Mondo Bizzarro Gallery, Mike Giant ha selezionato una serie di poster e di stampe con un unico filo conduttore: l’immagine femminile. Storie di femme fatale dallo sguardo ammiccante e dalla fisicità prorompente, che incarnano alla perfezione lo stile di vita urbano della sua Frisco, San Francisco. Da una sexy Marilyn completamente tatuata, a una serie d’iconografie religiose che quasi sfiorano un’ingenua blasfemia. Immancabile qua e là, l’immagine di qualche teschio e di diverse tags dal tratto marcato, elementi cult dell’underground artistico di strada.

A scorrere una dopo l’altra, le illustrazioni di Mike Giant, ci si sente completamente immersi nella realtà della sua San Francisco, e non viene difficile immaginarselo a bordo della sua bicicletta, mentre pedala da buon vecchio hipster, in un’esplosione di curve, femminili e non, che raccontano storie di vita metropolitana. Rigorosamente in bianco e nero.

Print Friendly, PDF & Email
condividi:

Autore

Lascia un Commento

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie. Più info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Chiudi