Slaps Pourri 2 | Concerto in quadrifonia

0

slaps pourri 2 | concerto in quadrifonia

 

studiolo laps

Venerdì 20 maggio presso gli spazi dell’artQ13 toccherà a due formazioni, Les Mistons e Frei (elettronica, sperimentazione, improvvisazione, noise), coinvolgere il pubblico e far capire il senso profondo di questo evento.

«Non sarà un concerto qualunque. Il pubblico sarà immerso nel suono, circondato da esso: un cerchio di altoparlanti accoglierà le persone nello spazio di artQ13. Entrambe le formazioni proporranno un lavoro in quadrifonia, modalità di diffusione sonora capace di introdurre l’ascoltatore interamente nel suono prodotto dagli artisti».

Sicuramente è un qualcosa di unico, un’esperienza sonoro/sensoriale alla quale è difficile assistere.

Il merito è tutto della netlabel StudioloLaps, un’etichetta fuori dagli schemi del mercato musicale, un laboratorio creativo, collaborativo, che cerca di dar spazio a quei talenti troppo spesso dimenticati dalle produzioni artistiche. Progetto molto romantico e appassionato, anche perché nato dalla mente di tre musicisti, Remo De Vico, Alessandro Rizzo e Francesco Bianco e dall’esigenza di creare un canale dove poter far conoscere al mondo le proprie produzioni.

«È una casa in campagna. È musica in natura! È l’incontro, è lo scontro! La curiosità bianca. Un suono rosa. Rumori… rumori… e pareti risonanti».

Slaps Pourri.2 sarà la vostra coperta di suoni, da mettere sulla testa per poter immaginare altri mondi. La musica e l’immaginazione sono due aspetti della vita ai quali non si dovrebbe rinunciare mai; volete davvero non esserci il 20 maggio?

artista: Les Mistons e Frei per Slaps Pourri.2

dove: artQ13 – Via Nicola Coviello, 15 – 00165 Roma

quando: venerdì 20 maggio 2016

Direzione: Francesco Bianco

Info: 3343367790
Slaps-Pourri.2 è realizzato dalla netlabel StudioloLaps, in collaborazione con artQ13, e sostenuto dalMasterin SONIC ARTS dell’Università di Roma “Tor Vergata”,Fondazione Mondo Digitale, Nucleo Artzine e contrappunti.info.

Print Friendly, PDF & Email
condividi:

Autore

Andrea Palazzi

"Il passato è presente in ogni futuro". Andrea Palazzi scrive quello che i suoi occhi osservano e quello che la sua epidermide del cuore assorbe. Nelle sue recensioni traspare la continua ricerca tra l'esatta posizione delle cose e la loro giusta dimensione. Per lui l'arte è l'interazione emotiva tra chi crea e chi osserva.

Lascia un Commento

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie. Più info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Chiudi