LIPRANDO. La vita inquieta

0

La Vita Inquieta è l’ultima produzione di Liprando, nome d’arte di Francesco Lo Presti, musicista e cantautore di Caserta.

Chi: Francesco Lo Presti aka LIPRANDO

Cosa: La Vita Inquieta (Fullheads/Freakhouse – 2013)

Genere: new wave-cantautorale-folk-tronica

Ascolta-guarda: Cosa rimane

Info: pagina facebook Liprando 

Consigliato a: quelli che hanno superato gli -enta

Se siete quelli che hanno la modalità shuffle preimpostata, vi consiglio di fare un’eccezione per questo disco. Tredici tracce, 45′ minuti circa. Tre delle quali servono indubbiamente per creare l’atmosfera e separare le varie fasi di cui si compone il viaggio musicale – l’inizio, la metà e la fine. Le altre dieci hanno un filo conduttore ben preciso che vi consiglio di seguire. Anche se il disco è uscito in prossimità della stagione bella, è un racconto di una Notte Nera perfetto per essere ascoltato d’inverno. Maestosamente imbellito da suoni pop leggeri e orecchiabili, scende nelle profondità dei nostri ricordi, rimpianti, nostalgie, insoddisfazioni e (qualche volta) anche speranze.

Ascoltando Nell’ambra e Cosa rimane vorremo essere bambini, innocenti e speranzosi che “il Mondo resti fuori ancora un po’”, invece in realtà, incastonati dentro il corpo adulto, ne siamo stati risucchiati e ora lo stesso Mondo, “in fondo al pozzo insieme alla paura, ci lascia soli a tentare la fortuna”. Poi siamo Le persone innamorate. Chi non li invidia? Chi l’amore lo ha vissuto, lo ha consumato e lo ha anche perduto ed ora, ormai “schiavo della libertà”, si trova a vivere La vita inquieta con igiorni sospesi a metà”. Ma, basta Una semplice mattina per ingannare la memoria e portare in superficie i ricordi di Ogni volta che sei qua. “É una malattia la felicità”. La cura è Quello che vorrei. E poi se non funziona… Tutti hanno qualcosa da nascondere, e anche tu, di nascosto, ti metti ad immaginare reazione di Lei nel momento in cui decidi di farla finita per sempre. Egoisticamente pensi che solo in questo modo Lei può capire che eri l’unico a poterle restituire il suo Soldatino Bianco caduto mentre dorme…e per te, più

“niente giorni tristi

niente frustrazioni

niente sogni insieme”

Niente pulsazioni

Un ottimo disco, da ascoltare quando si ha tempo e in solitudine.

Ah, dimenticavo! Se non possedete una buona memoria, armatevi di carta e penna, perché alcune (molte) frasi vale proprio la pena di trascriverle!

Print Friendly, PDF & Email
condividi:

Autore

Lascia un Commento

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie. Più info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Chiudi