Rock me! Baby (please) @MACRO | Reportage fotografico

0
Reportage fotografico a cura di Melania Stricchiolo e Lorenzo Salvatori

Titolo: Rock me! Baby (please) @MACRO

Luogo: Museo MACRO, Via Nizza 138 – Roma

Quando: 6 dicembre 2014

Per Musei in Musica e Vivi Musei la tre giorni che ha rianimato il polo museale capitolino, triangolo scaleno teatro ha presentato Rock me! Baby (please)@ Macro un percorso, un viaggio emozionale che, partendo dal rock, abbraccia il folk nella sua dimensione tronica e dialoga con la cultura pop contemporanea. A comporre la serata sono giovani artisti protagonisti della scena nazionale, che hanno dato vita a proposte musicali di altissima qualità presentando i loro LP usciti da poco e di prossima pubblicazione.

Line up:

RHO (Rocco Centrella) presenta Nebula, un’esperienza sensoriale in grado di trascinare e strapazzare i pensieri in un continuo crescendo, un’instancabile emozione.

DELLERA (Roberto Dell’Era in coppia con Rodrigo D’Erasmo al violino) nel mezzo del fortunato tour degli Afterhours prepara il terreno per la pubblicazione del prossimo disco scrivendo un brano per la colonna sonora di’Senza nessuna pieta che concorre alla 71°edizione del Festival del Cinema di Venezia.

THE NIRO (Davide Combusti/The Niro voce e chitarra insieme a Puccio Panettieri, batteria e Maurizio Mariani, basso) è cantautore e polistrumentista,con una grande attività live alle spalle. 1969 è il titolo dell’album, ma anche del brano che ha interpretato e visto protagonista sul palco dell’Ariston a Sanremo nella categoria Nuove Proposte, al Festival della Canzone Italiana 2014.

10682244_10204445163440525_5088455174432189455_o

 

Print Friendly, PDF & Email
condividi:

Autore

Enea Tomei

Enea Tomei, poeta. Mai laureato in filosofia del diritto, scrittore, attore, fotografo, critico con se stesso e delle arti che gli piacciono. Cura la sezione musicale del Festival della scena contemporanea Teatri di Vetro, è caporedattore foto della webzine Nucleo, scrive canzoni, suona e straparla nella band folk ‘n rock PHAKE. Autodidatta in tutto, anzi DIY (anche se il diplomino dell'accademia teatrale ce l'ha), non crede nella reincarnazione ma pratica il miracolo e la telepatia. Consiglia la psicoterapia. Ha mandato tutti e tutto a quel paese per ritrovarsi al punto da cui voleva partire più di vent'anni anni fa. Contento, sì ma più vecchio...

Lascia un Commento

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie. Più info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Chiudi